Emergenza casa a Milano, sabato sindacati degli inquilini in piazza

Emergenza casa a Milano, sabato sindacati degli inquilini in piazza

Richiesti interventi urgenti a Comune, Regione, Governo

Milano, 23.6.2022

Sfileranno in corteo da via Palestro a Piazza della Scala inquilini e sindacati sabato 25 giugno a Milano, per portare l’attenzione sull’emergenza abitativa che nella metropoli lombarda ha assunto una dimensione ormai insostenibile.

“A Milano e nella sua area Metropolitana a causa di politiche e decisioni ingiuste e inique che da troppo tempo Comune, Regione e Governo stanno portando avanti gli affitti continuano a crescere senza limiti e il Costo Casa diviene insopportabile – affermano Sicet Milano e gli altri sindacati in una nota unitaria -. Il reddito delle famiglie continua a ridursi per effetto dell’aumento del costo della vita e migliaia di lavoratori rischiano di perdere la casa”. “le case popolari in assegnazione sono del tutto insufficienti rispetto alle domande per far fronte all’emergenza abitativa – proseguono – e non esiste un sistema efficace e sicuro che garantisca il passaggio da casa a casa delle famiglie sfrattate- I quartieri pubblici sono abbandonati al degrado nonostante i milioni di euro investiti per la riqualificazione; i costi dei servizi per gli inquilini di Aler e Comune sono insostenibili e spropositati rispetto alla loro qualità”. Infine, sono in corso processi di vendita e “valorizzazione” che “riducono ancora di più il numero di case popolari”.

LE RICHIESTE DEI SINDACATI

I sindacati chiedono a Comune, Regione e Governo, politiche abitative che mettano al centro:
la realizzazione di nuove case popolari, un piano di manutenzione dei quartieri pubblici, interventi che contrastino il caro-affitti, azioni per rispondere all’emergenza sfratti, risorse per finanziare in modo adeguato il Fondo sostegno affitto, l’applicazione delle norme regionali per la regolarizzazione degli occupanti in stato di necessità e fragilità sociale.